Inflazione record Mattioli ANIR CONFINDUSTRIA : «Necessaria una revisione del codice appalti, altrimenti costretti alla mobilitazione e a misure di riduzione drastica dei servizi».

Gennaio 18, 2023

L’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (Nic), al lordo dei tabacchi, ha chiuso il 2022 con un dato storico, registrando un aumento dell’11,6% su base annua. L’inflazione annua si chiude quindi con un aumento dell’8,1%, un record negativo considerando che soltanto nel 1985 si è fatto peggio.
«Abbiamo chiesto al governo la possibilità di inserire nella Finanziaria» sostiene il presidente di ANIR, Lorenzo Mattioli «delle misure che venissero incontro alle aziende della ristorazione che sono costrette a sostenere costi record, con l’aumento dell’inflazione, senza poter adeguare anche i ricavi. La situazione è intollerabile e non possiamo aspettare che i prezzi diminuiscano da soli senza far nulla, va ripensato a questo punto il Codice Appalti, inserendo delle misure garantiscono l’obbligo della revisione dei prezzi di chi fornisce servizi fondamentali e ad alta percentuale di manodopera, come quello delle mense in scuole, ospedali, centri anziani, presidi militari ecc, in misura direttamente proporzionale ai rilevamenti ISTAT. Abbiamo sempre cercato il dialogo, convinti di trovare interlocutori pronti all’ascolto, ma in questa situazione di vera e propria “emergenza economica” siamo costretti a mobilitare l’intero settore per far sentire la voce delle aziende, che cominciano a valutare drastiche riduzioni della forza lavoro e dei servizi di ristorazione stessi».

Continua la lettura

Febbraio 21, 2024

FABBRICA EUROPA. Piacenti: «Bene intervenire in ambito UE, per garantire gli equilibri economici dei contratti dei servizi»

Febbraio 5, 2024

“Dopo una fase di crisi, sarebbe oggettivo rivedere alcune delle modalità con le quali le gare d’appalto poi vanno nel loro corso del tempo e non tengono conto dei costi aggiuntivi”. Nico Stumpo, Onorevole del Partito Democratico

Febbraio 5, 2024

“Chiediamo fermamente che ci sia una modifica della parte del Codice degli Appalti che prevede una scissione tra la parte dei servizi e la parte relativa alle imprese industriali. Inoltre, importantissima è la revisione dell’Art. 60 che riguarda il criterio di variazione dei prezzi”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

© ANIR Associazione Nazionale Imprese della Ristorazione - CF 96455610582.
Privacy Policy | Cookie Policy

CONTATTI

Viale Pasteur, 6 - 00144 Roma Telefono +39 06 45473001