Nuovo Codice appalti: bene semplificazioni, forti criticità sulla revisione dei prezzi una misura da correggere presto

Marzo 29, 2023

Il Consiglio dei ministri ha approvato il nuovo Codice Appalti per i lavori, le forniture e i servizi pubblici per dare seguito alla ben auspicata semplificazione dei contratti, un passaggio importante per la ripresa e lo sviluppo della crescita del Paese.

Rimane, purtroppo, fortemente penalizzato il settore dei servizi, a cui non è riconosciuta la revisione prezzi per i contratti in essere e di fatto anche per quelli a venire, visto l’introduzione di un sistema con franchigia che mal si adatta al settore dei servizi. Per i servizi di ristorazione collettiva, che da tempo denunciano il mancato riconoscimento dell’aumento dei costi sostenuti, si profila una crisi strutturale, che sta già producendo la non partecipazione a gare che interessano il servizio delle mense in scuole e ospedali.

«Abbiamo chiesto a gran voce, per mesi» afferma il Presidente di ANIR Confindustria, Lorenzo Mattioli, «che venissero varate misure urgenti per fronteggiare la crisi imminente e apportate modifiche al Codice Appalti capaci di distinguere i contratti di lavori pubblici da quelli dei servizi. Nonostante le tante rassicurazioni avute, rileviamo la mancanza di disposizioni risolutive, una condizione che comporterà gravi ripercussioni per aziende e lavoratori in un settore che svolge servizi essenziali e di pubblica utilità. Rimane ferma la volontà di scongiurare tavoli di crisi volti alla gestione di politiche di riduzione del lavoro e dei lavoratori, motivo per cui l’introduzione di una misura specifica che garantisca il principio di equilibrio economico per i contratti in corso per il servizio delle mense pubbliche è più che auspicata.»

ANIR Confindustria ha in questi giorni avviato interlocuzioni significative con i ministeri delle infrastrutture, delle Imprese e del Made in Italy e dell’Economia e delle finanze, per urgenti misure correttive e che evitino l’apertura di un tavolo di crisi.

Continua la lettura

Giugno 4, 2024

Sciopero non risolve nulla. Vogliamo dare un futuro al settore, questo CCNL purtroppo non lo garantisce

Maggio 29, 2024

Il CCNL deve poter rappresentare anche la ristorazione collettiva. Si istituisca un Tavolo Nazionale per dare un futuro al settore

Maggio 15, 2024

«Unità e azione per il futuro della Ristorazione collettiva»

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

© ANIR Associazione Nazionale Imprese della Ristorazione - CF 96455610582.
Privacy Policy | Cookie Policy

CONTATTI

Viale Pasteur, 6 - 00144 Roma Telefono +39 06 45473001